Gite domenicali e giornaliere

16 Ago

IL BOSCO DI BIANCANEVE E IL CASTELLO DI TORRE ALFINA

1 GG - Dal 16 Agosto fino al 16 Agosto 2020

MEZZO:

Disponibilità: 10

Descrizione del viaggio

Partenza da Rimini ore 5.15, da valle del Rubicone ore 5.30, da Cesena ore 5.45. Arrivo ore 10. circa a Torre Alfina, un minuscolo borgo, annoverato tra “I borghi più belli d’Italia”. Inizio del nostro percorso della durata di circa due ore all'interno del Monumentale Bosco del Sasseto, un gioiello di diversità forestale unico in tutta la regione Lazio. Se mai si volessero portare dei bambini a visitare un “bosco delle fiabe” o "bosco di Biancaneve", come è stato soprannominato dal National Geografic, è qui che si dovrebbe venire! Grandi tronchi a volte cavi, rami contorti, massi coperti di muschi e felci, i canti degli uccelli e i timidi fiori nel sottobosco rendono l’atmosfera di questo luogo un mondo incantato e meraviglioso …

Passeggiando tra i suoi alberi centenari e le sue pietre bianche, ci si imbatte in opere come ghiacciaie per la conservazione dei cibi e addirittura un Mausoleo, dalle forme gotiche, che custodisce le spoglie di uno degli storici proprietari del Castello. E infine l’esprit du lieu del Bosco del Sasseto, un’antica foresta con un carisma emozionale che si diverte a superare le aspettative dei suoi visitatori…

Il bosco del sasseto è stato anche inserito tra i 20 “luoghi incantati” d’Italia e sul prestigioso Swide, il magazine del lusso di Dolce&Gabbana che, in un reportage dedicato appunto alle italiche zone da visitare assolutamente.

Ore 13.00 pranzo in ristorante riservato con seguente menù:
antipasto di crostini
lombrichelli all'aglione
grigliatina
patate arrosto insalata
dessert
acqua vino caffè

Ore 15 visita del Castello di Torre Alfina una dimora unica e suggestiva che fa restare senza fiato. Location maestosa e affascinante, più di 2000mq. totalmente arredati con mobili d’epoca, preziosi stucchi, marmi ed affreschi lo rendono un posto magico e fiabesco in tutte le stagioni. Una cronaca del ‘500 fa risalire la fondazione della prima torre detta “del Cassero” al VIII secolo, ma le prime testimonianze documentarie compaiono nel Duecento quando la storia del castello e del borgo si intreccia con quella dei Monaldeschi della Cervara. A Sforza Monaldeschi della Cervara, famoso uomo d’armi, si deve l’iniziativa di trasformare l’antica struttura fortificata in elegante residenza di campagna sul modello rinascimentale.

I Monaldeschi conservarono la proprietà fino alla metà del XVII secolo, quando per via ereditaria passò alla famiglia Bourbon del Monte. Nel 1880 Guido Bourbon del Monte la vendette al banchiere di Anversa Edoardo Cahen sepolto nel mausoleo neogotico fatto innalzare ai piedi del castello di Torre Alfina, nel suggestivo Bosco del Sasseto. 
Tempo permettendo breve sosta sulle rive del Lago di Bolsena, Quindi ore 17.30 ca. partenza per il rientro previsto per le ore 21.30/22.0

Prezzo a partire da: € 90.00

DETTAGLIO QUOTE:

QUOTA INDIVIDUALE € 90
Il viaggio verra effettuato con minimo 25 partecipanti

LA QUOTA COMPRENDE:

Bus GT con due autisti al seguito
Pranzo in ristorante riservato
Dritti di prenotazione
Accompagnatore Myricae
Assicurazione medica europeassistance

LA QUOTA NON COMPRENDE:

Ingresso al Bosco per gruppi superiori a 20 pax € 4
Ingresso al Castello di Torre Alfina €3
Mance ed extra personali

Note:

Per la visita in questo ambiente naturale è obbligatorio un abbigliamento idoneo e calzature chiuse e antiscivolo. In caso di condivioni avverse non sarà permesso l'accesso



Stampa pagina