Viaggi Avventura

30 Ott

TREKKING E MARE A TENERIFE

8 GG - Dal 30 Ottobre fino al 06 Novembre 2017

MEZZO:

Disponibilità: 20

Descrizione del viaggio

Il Jacaranda è apprezzato da molti anni dalla clientela italiana ed è forse il più noto club italiano non solo a Tenerife, ma in tutte le Canarie. Alpitour ha selezionato questa struttura proprio per la sua capacità di soddisfare le aspettative degli ospiti italiani e di far respirare un’atmosfera esotica tra giardini verdissimi e piscine su diversi livelli. L’animazione AlpiClub, che garantisce da sempre programmi diurni e serali di successo, contribuisce a rendere l’atmosfera ancora più familiare.

ESCLUSIVA ITALIA
Pubblicato in Italia solo sui cataloghi Alpitour
SULLA MAPPA
È situato a Costa Adeje nel cuore di una bella zona residenziale in cui sorgono bar, ristoranti, pub e centri commerciali, e non lontano dallo splendido lungomare. Dista circa 20 km dall’aeroporto.
A COLPO D’OCCHIO
Struttura moderna dall’architettura innovativa con caldi colori pastello, caratterizzata da terrazze con giardini subtropicali, maestosa cascata e ascensori panoramici.
SPIAGGIA E PISCINE
A circa 450 m dalla spiaggia sabbiosa di Fañabé e a 1 km dalla “Playa del Duque”. L’hotel dispone di 6 piscine di cui una climatizzata, due per bambini e una dedicata alle attività proposte dal nostro staff di animazione. Uso gratuito di ombrelloni e lettini solo alle piscine. Teli mare con deposito e sostituzione a pagamento.
CON GUSTO
Grande ristorante con servizio a buffet, angolo della pasta con show cooking e settimanalmente cena canaria. Bar, snack-bar alla piscina, piano-bar. Il trattamento di pensione completa con bevande prevede bevande illimitate ai pasti (acqua, soft drink, vino e birra locali).
CAMERE
563 ampie camere completamente rinnovate (max 2 adulti + 2 bambini), dispongono di servizi privati, asciugacapelli, telefono, TV satellitare con ricezione di canali italiani, balcone o terrazzo. Inoltre, a disposizione con supplemento, spaziose junior suite con camera da letto e salotto (max 3 adulti + 1 bambino). A pagamento: noleggio cassetta di sicurezza, minibar e connessione Wi-Fi.
SPORT E NON SOLO
Campo polivalente. Miniclub per bambini 4-12 anni con personale internazionale e ad orari fissi. A pagamento: tennis, ping-pong. Possibilità di praticare sport nautici alla spiaggia. A circa 3 km campo da golf.
WELLNESS: sauna.
SERVIZI
Sala TV, connessione Wi-Fi alla reception. A pagamento: bazar, internet point e sale riunioni.
 
ESCURSIONI TREKKING E TURISMO

Martedì 31 ottobre  MASCA: Le casette del Caserío de Masca sono allineate sul crinale delle montagne. Occupano praticamente ogni spazio abitabile, inerpicati sull'abisso tracciato dalle gole più profonde dell'isola. Il Belvedere di Cherfe (sulla strada che arriva da Santiago del Teide) regala una stupenda veduta panoramica del complesso abitato. Questo è stato da sempre un angolo angusto e lontano dalla civiltà. La corrente elettrica vi è arrivata da poco tempo e le strade erano poco più che sentieri polverosi. Di fatto in questi anni c'era una sola via di comunicazione con l'esterno, il Camino de los Guanches (Strada dei Guanches), che collegava Masca a Santiago del Teide. Ma grazie alla secolare dimenticanza, si conserva intatta. Le piccole dimensioni di questo luogo non gli impediscono di collezionare preziosi tesori, come la Casa de los Avinculados, nel Caserío de Piedra, o una minuscola chiesa del XVIII secolo. Ospita anche un museo e un centro di artigianato, installati all'interno di una delle case del nucleo abitato. A Santiago del Teide spicca un'icona inconfondibile: la Scogliera di Los Gigantes, che raggiunge altezze di 600 metri. 
Dal porto turistico partono ogni giorno imbarcazioni per l'avvistamento dei cetacei, che vivono a pochissime miglia dalla costa. E Playa de La Arena è una delle più consigliate di tutta l'isola. Il vulcano di Chinyero o il centro vasaio e museo etnografico Cha Domitila si aggiungono ai luoghi di visita imperdibili di questo territorio comunale. 
Con la barca si raggiunge Playa di Masca, selvaggia e solitaria per un bagno, picnic e relax Nel tragitto di ritorno in barca ci si ferma di fronte alle scogliere di los Gigantes per vedere i delfini.

Mercoledì 01 novembre TOUR DELL'ISOLA con guida culturale: Visita alla Valle de la Orotava e la sua cittadina, dove si trovano interessanti prodotti dell’artigianato locale. Visita alla cittadina Puerto de la Cruz e il suo centro storico pittoresco, i Laghi Martianez e il Giardino Botanico. Visita alla città della Laguna, antica capitale dell’isola ricca di monumenti ed edifici in stile coloniale, nonché sede di una famosa Università. La valle dell'Orotava occupa un posto onorifico nella geografia e storia di Tenerife. Mestosa valle la cui bellezza e il clima eccezionale hanno attratto durante i secoli, scientifici naturalistici di tutto il mondo. La cittadina di Puerto de la Cruz non ha perso l'intimo sapore marinaio nonostante le centinaia di migliaia di turisti che accoglie ogni anno. Conserva ancora intatto il molo dei pescatori, dove la mattina presto attraccano le barche con il pesce fresco. Sedersi in piazza del Charco è un piacere davvero sublime. O prendere un gelato in una delle incantevoli gelaterie dei dintorni. E poi c'è il privilegio di guardare le onde infrangersi sulla costa di San Telmo, con lo spettacolare Lago Martiánez a fare da sfondo. ll Giardino Botanico fu creato per Ordine Reale del Re Carlo III del 17 agosto del 1788, in conseguenza alle necessità di coltivare specie provenienti dai tropici in un luogo del territorio spagnolo. Le gestioni realizzate da D. Alonso de Nava y Grimón, furono importanti sia per le decisioni relative alla sua creazione sia per la consolidazione e sviluppo del Giardino durante la sua prima fase. Nell’anno 1790 viene redatto il progetto e la memoria giustificativa, si iniziano i lavori seguendo i piani dell’architetto di la Laguna, Nicolás Eduardo, ed è nel 1792 quando iniziano le nuove piantagioni. Le strade pedonali del centro di san Cristobal de la Laguna sono sempre piene di vita, con musicisti di strada e centinaia di taverne, ristoranti e bar. Oltre a visitare i negozi, che offrono sontuosi articoli vintage o capi di moda all'avanguardia, è molto rilassante scoprire le chiese, i palazzi nobili e gli edifici storici di questa città antica e sfolgorante dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco.

Giovedì 02 novembre MONTE TEIDE: Attraverso i boschi di Vilaflor (dove si trova l’albero più alto di tutta la Spagna: 53 metri ) si raggiunge la base del vulcano Teide. Una volta giunti in quota é prevista la visita del museo vulcanologico ed all’impressionate formazione geologica de Los Roques Garcia e alla Piana di Ucanca 2300 metri di altitudine. Nel meraviglioso Parco Nazionale si ammirano paesaggi “ lunari ”che sembrano appartenere a un altro pianeta, qui furono girate le scene degli Ominidi del Film di Stanley Kubrick: 2001 Odissea nello Spazio. Si respira l'aria pura della vetta più alta di Spagna, camminando tra la lava vulcanica in un impressionante ambiente circostante, dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Con la funivia dalla base del vulcano, si può raggiungere i 3550 metri e con permesso rilasciato dall'ufficio del parco nazionale, si può raggiungere a piedi la vetta di 3717 mt. PER I CAMMINANTI: 7 Canadas: escursione di 17 km nell'antico cratere, dislivello 0, previsto circa dalle 3 alle 4 ore Questo percorso è un tratto dell’antico Cammino di Chasna, usato in epoca preispanica per attraversare da nord a sud l’isola. Si snoda lungo le pendici della parete della Caldera de Las Cañadas, nella sua parte orientale. Nel primo tratto si distingue la presenza di echium auberianum dalla bella fioritura azzurra nel mese di giugno. Sotto la parete di Las Cañadas è possibile apprezzare una notevole diversità geomorfologica, ad esempio insieme a la Cañada de Diego Hernández si osservano frange di colate nere basaltiche, mentre quelle di materiali di colore giallo corrispondono a magma acido da eruzioni violente. Nella vegetazione delle scarpate si distingue la viperina di Tenerife, le cui infiorescenze in alcune occasioni raggiungono i due metri di altezza. Nel tratto finale, si erge il Capricho con forme di grande bellezza. Lungo tutto il percorso si incontrano resti dei rifugi di pastori e vedute differenti del Teide. Inizio: Centro visitatori di Portillo Fine: Centro visitatori di Cañada Blanca Tipo di percorso: lineare Distanza:16,6 km Durata:4 h 30 min.
Altitudine massima:2.221 m Altitudine minima: 2.059 m
Dislivello totale in salita: 585 m
Dislivello totale in discesa: 505 m
Dalla strada principale si prende il sentiero della Montaña Blanca, esempio di vulcanismo esplosivo emissore di pietra pomice. Sul fianco del Teide comincia l'antico cammino di accesso al picco, che sale per Lomo Tieso fino al rifugio, forte dislivello che in alcune occasioni super al 60%, particolarmente faticoso per l'altitudine e la pendenza. Il sentiero termina nella Rambleta, vicino al belvedere La Fortaleza.
*Inizio: km 40 strada TF21 Fine:Rambleta- belvedere de La Fortaleza
*Distanza:16,6 km Durata: 5h 30 min.
*Altitudine massima:3537 m
*Altitudine minima: 2.187 m
*Dislivello totale : 1350 m
Questo sentiero conduce dalla La Rambleta fino alla cima del Teide, è bien conservato e su difficoltà è il forte dislivello, che arriva al 60%, e la altitudini. Questo sentiero è dedicato a Telesforo Bravo un insigne geologo canario, considerato il padre della vulcanologia Canaria. In prossimità del cratere si vedono fumarole che ricordano che il Teide non è un vulcano morto. Per poter accedere al pico è necessario munirsi di permesso.
*Inizio: Rambleta
*Fine:Rambleta- belvedere de La Fortaleza Distanza:16,6 km
*Durata: 40 min. Altitudine massima:3718 m
*Altitudine minima: 3550 m
*Dislivello totale : 168 m

Venerdì 03 novembre GIORNATA LIBERA.

Sabato 04 novembre PARQUE DE ANAGA: ESCURSIONE CON GUIDA NEL PARCO Partenza per il Nord dell’Isola con visita al parco e alla spiaggia di Taganana. Lungo il tragitto si potranno godere di panorami mozzafiato in quanto la strada scorre lungo lo spartiacque ad oltre 1.000 metri di quota. Dichiarato Riserva della Biosfera, ha conservato le proprie ricchezze naturali in maniera eccezionale. Il Parco Rurale di Anaga occupa gran parte del massiccio montuoso situato all'estremità nord-est dell'isola di Tenerife. Con un'estensione di circa 14.500 ettari, abbraccia una parte importante dell'isola di Tenerife e attraversa i territori comunali di La Laguna, Santa Cruz de Tenerife e Tegueste. Si raggiungerà Chamorga, una amena località in mezzo ai boschi de infine si scende nella cittadina di Taganana, dove potranno trascorrere una piacevole mattinata balneare. 
PER I CAMMINANTI Partenza da Chamorga sul sentiero che si snoda sul versante Nord-Ovest della cordigliera, affascinante ed assolutamente selvaggio, sino a raggiungere l’Oceano nella località di Taganana dove si trova una magnifica spiaggia.
*Inizio:Chamorga 
*Fine:Taganana Distanza:12,74 km
*Durata: 4 h. 
*Altitudine massima: 679 m 
*Altitudine minima: 47 m 
*Dislivello totale in salita: 540 m 
*Dislivello totale in discesa: 947 m

Domenica 05 novembre GIORNATA LIBERA.

Lunedì 06 novembre RIENTRO IN ITALIA.
 

Prezzo a partire da: € 1100.00

DETTAGLIO QUOTE:

QUOTA INDIVIDUALE ADULTI da € 1100
Basata su minimo 25 partecipanti
SUPPLEMENTO SINGOLA……………………………………………………..€ 185
ADEGUAMENTO CARBURANTE DA COMUNICARE

LA QUOTA COMPRENDE:

• TRASFERIMENTO IN BUS PER AEROPORTO A BOLOGNA A/R
• VOLO DA BOLOGNA
• TRASFERIMENTI AEROPORTO/HOTEL/AEROPORTO A TENERIFE
• TRATTAMENTO PENSIONE COMPLETA CON BEVANDE AI PASTI IN HOTEL
• N. 4 ESACURSIONI COME DA PROGRAMMA ALLEGATO
• CARBON TAX EURO 3,00
• ONERI AEROPORTUALI
• ASSICURAZIONE MEDICO/BAGAGLIO

LA QUOTA NON COMPRENDE:

• ADEGUAMENTO CARBURANTE/VALUTARIO
• EURO 15,00 ASSICURAZIONE INTEGRATIVA ANNULLAMENTO (da acquistare alla CONFERMA)
• LE VISITE E LE ESCURSIONI FACOLTATIVE
• MANCE, EXTRA E TUTTO QUANTO NON INDICATO NELLA QUOTA COMPRENDE
 

Note:

Per partecipare a questo viaggio è obbligatorio essere iscritti al C.A.I.



Stampa pagina